Guanti per la realtà virtuale VRfree, l’evoluzione del controller!

Tra i vari limiti che si sono sempre notati nell’utilizzo della realtà aumentata, ai primi posti si è sempre classificata la scarsa interazione con le mani.
Tutti i dispositivi hanno dei controller, una sorta di joypad, che permettono di aumentare nei limiti del possibile l’esperienza che si sta vivendo, ma con evidenti risultati molto contrastanti. Diverse aziende hanno cercato di risolvere questa situazione e si sono concentrate sullo sviluppo di guanti, che una volta indossati permettono al sistema di “vedere” le nostre mani (le singole dita) e poterle utilizzare nel gioco/applicazione direttamente nella realtà aumentata.

Questo è il caso di VRfree, dell’azienda Sensoryx AG, con sede in Svizzera.
Sono leggeri, hanno ottimi tempi di risposta, buona durata di batteria (circa 5 ore), sono compatibili con tutti i sistemi VR in circolazione, tipo Oculus Rift, Oculus Go (il nuovo sistema portatile), Google Daydream, Gear VR (solo per dispositivi Samsung), HTC Vive

Questo sistema potrebbe aprire le porte agli sviluppatori per nuovi concetti di gioco o business, rendendo molto più naturale e diretta l’esperienza, liberandosi direttamente di ogni controller.
Costo indicativo 300$, disponibile da fine 2018, si parla di novembre.

VRfree_NeueWrists_Top_LQ2
VRfree_NeuesHeadmount_Front_LQ

CARATTERISTICHE PRINCIPALI (dal sito ufficiale)

– Comprehensive 10-finger tracking = intuitive interaction
– Low latency + high refresh rate = Real-time gesture tracking
– Tracking hands beyond your field of view
– Millimeter-scale precision= enhanced sense of presence
– Wireless and portable 3D positioning = total freedom
– Multi-user capability
– Small size and lightweight
– Low power consumption
– Rechargeable
– Compatible with GearVR, HTC, Oculus, Daydream and more

About the author

Leave a Reply